Rivista a+a

Arte + Architettura in Svizzera

NUOVO: k+a 2022.1 : Wiederverwendung in der Architektur | Réutilisation en architecture | Reimpiego in architettura

     Il reimpiego di parti edili ha assunto di recente un ruolo di notevole importanza. Con le parole chiave Re-use, Recycling, Upcycling e in considerazione di un’edilizia più sostenibile, la pratica del riutilizzo ha conosciuto una vera e propria rinascita. In Svizzera il 65% dei rifiuti (circa 15,5 milioni di tonnellate) proviene infatti dal settore edile. Anche nelle emissioni di CO2 l’edilizia occupa purtroppo una posizione di spicco. La conservazione del patrimonio costruito è pertanto uno strumento importante nella politica del clima: la tutela dei monumenti è anche tutela dell’ambiente!
   I contributi di questo numero rivelano come in passato la pratica del riutilizzo si imponesse in primo luogo a seguito della penuria di risorse – tanti materiali erano disponibili in numero limitato e l’approccio attento e consapevole alle preesistenze era propriamente un obbligo.
   Nel suo contributo introduttivo, Hans-Rudolf Meier inscrive il tema di questo numero in un ampio arco storico che risale fino al III secolo. Meier ricorda che da sempre il reimpiego è riconducibile anche a ragioni estetiche e semantiche. Un aspetto affascinante del riutilizzo di materiali edili risiede inoltre nelle relazioni che si instaurano tra luoghi ed epoche diversi e quindi nel racconto delle rispettive culture: nell’ambito del progetto architettonico i materiali riutilizzati fungono da «parti di giunzione della storia».

Ordina la rivista nel nostro >> Webshop.

Cover «k+a 2022.1 : Wiederverwendung in der Architektur | Réutilisation en architecture | Reimpiego in architettura»

 

>> Catalogo Arte + Architettura

 

La rivista è naturalmente anche disponibile come abbonamento annuale:
>> Abbonamenti alla rivista Arte + Architettura in Svizzera

La rivista a+a si presenta in una nuova veste divulgativa ed è interamente stampata a colori. I contenuti vertono sul patrimonio culturale architettonico della Svizzera e includono articoli dedicati alla storia dell’arte e dell’architettura, come pure alla conservazione e documentazione dei beni culturali.

La nuova rivista intende familiarizzare i suoi lettori con le principali competenze e attività della SSAS, affinché la documentazione e lo studio del patrimonio culturale e architettonico diventino accessibili e comprensibili anche a un pubblico più ampio. La rivista trimestrale è inclusa nella quota associativa dei membri.

 

>> Supplemento online e archivio

 

Annunci pubblicitari
>> Documentation média 2022 PDF

 

 

SAGW